Monthly Archives novembre 2017

Miss Violence

“Miss Violence” è un film. “Miss Violence” è un film greco. “Miss Violence” è un film greco che è riuscito a farsi notare in mezzo alla moltitudine di pellicole che affollano un festival del calibro della mostra del cinema di Venezia. “Miss Violence” è un film greco che è ritornato in patria solo dopo aver vinto il leone d’argento e la coppa Volpi alla 70° edizione del festival di Venezia. “Miss Violence” è un film greco, che poche settimane fa ha vinto due premi importanti al Lido di Venezia ma si merita siano solo l’inizio di una lunga serie di riconoscimenti.

Il nuovo anno cinematografico ha infine preso il via; tradizionalmente nel mar Mediterraneo esso coincide con il cambio di stagione e quest’autunno sta procedendo sotto i migliori auspici: è arr...

Leggi di più

Assassinio sull’Orient Express

Assassinio sull’Orient Express è tra i più classici dei whodunit (il giallo deduttivo) e proprio per questo c’era curiosità su come – e perchè … – avrebbero potuto (ri)portare sul grande schermo un best seller del genere, già letto o noto a moltissimi spettatori. Chiunque conosca il romanzo di Agatha Christie (pubblicato nel 1934) o visto l’omonima pellicola di Sidney Lumet del 1974, di certo non avrà dimenticato la risoluzione della storia...

Leggi di più

Una questione privata

Milton non cammina più sulle sue colline. La Langa di Fenoglio, quella zona impervia eppure dolce di colline che degradano sulla città di Alba, è diventata una brulla montagna di Alpi marittime. E la villa di Fulvia, quella che Milton ritrova all’inizio di Una questione privata e che per tutto il romanzo sarà un ricordo, un rifugio, un’ossessione è improbabile che appartenga a quei pendii bruschi e a quei sentieri rocciosi. Nel film emerge dalla massa di nebbia grigia che avvolge il paesaggio: come in un sogno, come nell’al di là. Le colline di vapore di Fenoglio, volto impalpabile di un mondo contadino che non smette mai di pesare sul corpo e l’anima dei partigiani, di far sentire il freddo, l’umido, la durezza della terra, si fa tramite di un passaggio...

Leggi di più

Canaletto a Venezia

Giovanni Antonio Canal, universalmente conosciuto come Canaletto, nacque nell’ottobre del 1697 a Venezia, la città di cui dipinse infinite vedute per le quali divenne noto già dal Settecento. La precisione delle architetture e della prospettiva che spicca nelle sue opere deriva dalla formazione che, sin da giovanissimo, l’artista acquisì presso la bottega del padre Bernardo, specializzato nella produzione di scenografie per allestimenti teatrali veneziani. Ma Canaletto (1697-1768) fu molto più che un eccellente vedutista, com’è possibile comprendere studiando i suoi lavori e confrontandoli con le vedute reali.

Canaletto a Venezia garantisce allo spettatore un accesso unico alle opere d’arte di Canaletto conservate presso la Royal Collection di Londra, molte delle quali esposte nella ...

Leggi di più
Fondazione Gabbiano, in quanto ente religioso, non deve ottemperare a quanto disposto
dall'art. 9 comma 2 del D.L. 8 agosto 2013 n.91, convertito con Legge 7 ottobre 2013 n. 112.
Sviluppato da NextMovie Italia Blog