Blog Archives

Il filo nascosto (“Phantom Thread”)

C’è una scena verso il finale de Il Filo Nascosto che è quasi lo specchio perfetto di una delle scene principali in The Master, quella del no blinking. Riflette l’astuzia di Paul Thomas Anderson nella scrittura e nelle pause, il talento nel dirigere i suoi attori, ma soprattutto crea una tensione che sembra originarsi dal nulla. Se si descrive la situazione, non si può neanche credere che sia ‘la’ scena madre del film.

The Master non è un paragone a caso, anche perché fosse solo per il periodo in cui è ambientato si avvicina a Il Filo Nascosto più di altri lavori del regista. Vista la storia d’amore, qualcuno potrebbe invece osare un paragone più ardito con Ubriaco d’Amore...

Leggi di più

CARAVAGGIO – L’ANIMA E IL SANGUE

Michelangelo Merisi è un artista intramontabile e controverso, i suoi capolavori hanno attraversato le epoche senza perdere bellezza e credibilità. La vita di Caravaggio viene riproposta in questo docufilm dall’alta risoluzione visiva: le opere d’arte, l’esistenza al limite della legalità.

Un viaggio, che si compie attraverso la voce narrante di Manuel Agnelli, fra genio e sregolatezza di una personalità tanto eclettica quanto tormentata.

Caravaggio è stato raccontato in tutte le maniere possibili, vista la malleabilità del suo vissuto e la forza del genio dirompente. Nel tempo sono stati realizzati molteplici formati su di lui: dalla fiction al documentario, passando per le analisi più tecniche e dettagliate. Caravaggio – L’anima e il sangue si presenta, invece, come ...

Leggi di più

120 battiti al minuto

Prima delle battaglie per il matrimonio egualitario e per la stepchild adoption, la comunità LGBT ha dovuto sostenere una lotta ancora più rilevante e significativa: quella per la vita, letteralmente. Grand Prix Speciale della Giuria, Premio FIPRESCI e (doverosa) Queer Palm a Cannes 70, “120 battiti al minuto” fotografa con precisione storiografica e lucidità empatica l’impegno e le attività di militanza del movimento Act Up Paris, nato da una costola dell’omonima organizzazione newyorkese, per squarciare il velo ipocrita calato sull’epidemia di AIDS fin dalla sua origine, nel silenzio colpevole dell’establishment e nell’indifferenza generale della società civile. Una pagina apparentemente ormai lontana, eppure drammaticamente così vicina.

Parigi, primi anni 90...

Leggi di più

La forma dell’acqua

Elisa, giovane donna muta, lavora in un laboratorio scientifico di Baltimora dove gli americani combattono la guerra fredda. Impiegata come donna delle pulizie, Elisa è legata da profonda amicizia a Zelda, collega afroamericana che lotta per i suoi diritti dentro il matrimonio e la società, e Giles, vicino di casa omosessuale, discriminato sul lavoro. Diversi in un mondo di mostri dall’aspetto rassicurante, scoprono che in laboratorio (soprav)vive in cattività una creatura anfibia di grande intelligenza e sensibilità. A rivelarle è Elisa. Condannata al silenzio e alla solitudine, si innamora ricambiata di quel mistero capace di vivere tra acqua e aria. Ma il loro sentimento dovrà presto fare i conti con una gerarchia ostile incarnata dal dispotico Strickland...

Leggi di più
Fondazione Gabbiano, in quanto ente religioso, non deve ottemperare a quanto disposto
dall'art. 9 comma 2 del D.L. 8 agosto 2013 n.91, convertito con Legge 7 ottobre 2013 n. 112.
Sviluppato da NextMovie Italia Blog