Monthly Archives Febbraio 2020

Figli

La morte di Mattia Torre è stato un evento che mi ha molto colpito. No, non ero un suo amico: non lo avevo mai nemmeno incontrato, né per ragioni di lavoro né tantomeno per altre. Mi sono sempre piaciute, molto, le sue opere, quello sì, ma non è stato l’unico artista che ammiravo a lasciarci prima del dovuto. Non so esattamente perché ne sono rimasto così colpito: forse per ragioni di prossimità anagrafica, o di composizione familiare (l’altra morte che mi aveva molto colpito, non a caso, è stata quella di Enrico Fontanelli); o forse perché qualcosa, in quello che scriveva, me l’aveva sempre fatto sentire vicino, familiare.
Fatto sta che scrivere di Figli mi ha comportato un particolare coinvolgimento emotivo, e posso solo immaginare quanto sia stato complicato, per i su...

Leggi di più

18 regali

Elisa e Alessio sono una giovane coppia non ancora sposata che vive giorno dopo giorno con l’idea di costruire delle solide basi su cui erigere una famiglia. Ma il desiderio più grande, tanto per lei quanto per lui, è quello di diventare genitori. Un desiderio che, dopo tanti tentativi, finalmente si sta avverando. Un giorno, durante una semplice visita ginecologica, Elisa scopre di avere un tumore al seno e all’improvviso si trova costretta davanti un bivio: iniziare la cura con l’inevitabile perdita della gravidanza o, al contrario, portare a termine la gravidanza e abbracciare la certezza di non superare quel “male”?

Elisa non ha dubbi, nulla può farle abbandonare l’idea di mettere al mondo Anna, la loro piccola...

Leggi di più

Gli anni più belli

Quali sono stati gli anni più belli dei ragazzi che nei primi anni ’80 si dividevano fra coloro che indossavano i jeans a zampa di elefante e gridavano gli slogan del decennio precedente e coloro che cedevano alle nuove mode, alla musica pop e a inaspettati piccoli agi? Probabilmente quegli anni là, gli anni non “di Happy Days e di Ralph Malph“, ma di Edoardo Bennato con il suo “Rock di Capitano Uncino”, delle giacchette jeans, dei capelli cotonati, di una certa pudicizia e di sogni che forse potevano cominciare a realizzarsi. Era l’epoca in cui anche Gabriele Muccino attraversava la tempesta dell’adolescenza ed è chiaro che il nuovo film del regista di A casa tutti bene parla del suo vissuto, a prescindere dal dichiarato omaggio a C’eravamo tanto amati di Ettore Scola

Leggi di più
Fondazione Gabbiano, in quanto ente religioso, non deve ottemperare a quanto disposto
dall'art. 9 comma 2 del D.L. 8 agosto 2013 n.91, convertito con Legge 7 ottobre 2013 n. 112.
Sviluppato da NextMovie Italia Blog