Fuori centro

 

Un gruppo di amici, ospiti di un centro socio-educativo diurno per disabili, decide di pianificare una fuga perché ognuno vuole realizzare il proprio sogno, tutti vogliono essere padroni del proprio destino e agire in autonomia. Un film scritto e diretto da Sandro Fabiani e realizzato con gli utenti del Cesr “L’Aquilone” di Mondavio (Pesaro Urbino), gestito dalla Casa della Gioventù di Senigallia che segue 17 disabili maggiorenni con deficit intellettivo medio-grave. Il film, realizzato con il sostegno della Regione Marche e di privati, è stato girato in 18 mesi, ispirandosi alla vita, ai sogni e alle aspirazioni dei protagonisti.

da “mymovies.it”
Il film “Fuori Centro” nei primi mesi del 2018 sarà al cinema. Gli attori? I giovani e adulti del centro socio educativo “L’Aquilone” di San Filippo sul Cesano per persone diversamente abili, gestito dalla cooperativa Casa della gioventù di Senigallia. Il film è la storia avventurosa, poetica e divertente di un gruppo di giovani in fuga da un luogo ma, anche, dalla quotidianità, alla ricerca della realizzazione dei propri desideri e sogni. Tra difficoltà, prove da superare, paure da vincere e una buona dose di incoscienza, riusciranno, alla fine, a raggiungere ciò che vogliono? Ma che cosa vogliono? Forse è proprio quello che nessuno di noi si aspetterebbe. L’attività teatrale con il centro è cominciata circa 15 anni con l’esperto teatrale Sandro Fabiani. Sono state fatte molte esperienze condivise, incontri con professionisti e messe in scena di numerosi spettacoli in prestigiosi teatri fino alla premiazione al Festival Internazionale delle Abilità Differenti a Carpi, del 2010 con lo spettacolo “Giganti”. Quest’anno si è voluto sperimentare un nuovo linguaggio ed è nato il progetto cinematografico “Fuori Centro”, che apre una nuova prospettiva, di crescita e conoscenza. Una sfida artistica e umana capace di convogliare attorno a sé un numero privilegiato di idee, persone, collaborazioni e rigoroso lavoro. Il progetto è un’idea di Sandro Fabiani che raccogliendo le suggestioni dei ragazzi del centro in un anno di lavoro, ha curato la sceneggiatura e la regia del film. <Una realizzazione molto complessa, data la natura singolare del lavoro, ma allo stesso tempo entusiasmate e piena di soddisfazioni in un coinvolgimento professionale ed umano>, dice il regista. Il direttore della fotografia e video è Piero Barazzoni, il fonico Martin Rinaldi, l’assistente alle riprese Beverly Neuhauser-Pritzi, la costumista Claudia Spagnoletti. Le musiche originali sono di Davide Rossi e Riccardo Bertozzini e la colonna sonora vede anche un brano inedito di Elisa Ridolfi. La consulenza alla sceneggiatura è di Marco Cambogiani. Il progetto ha visto la collaborazione di attori professionisti del territorio e tante persone. Un lavoro che ha coinvolto più di 200 comparse. Si tratta un progetto corale, reso possibile grazie al lavoro e alla tenacia delle educatrici e degli educatori del centro: Francesca Paolini, Ilenia Rossetti, Alice Bruciati, Daniele Palazzetti, Cristina Tinti e della coordinatrice Tamara Micci. <Un lungo viaggio con attori bravissimi – spiega la coordinatrice -. Una storia di passioni che si arrendono al sorriso e alle riflessioni del cuore; un progetto che ha unificato un territorio e fatto cadere molte barriere e portato il gruppo a intraprendere esperienze qualificanti>. L’ultima ripresa in esterna ha visto L’Aquilone girare a Venezia. <L’enorme impegno profuso è stato capace di prendere la forma desiderata grazie all’imponente messa in moto di un consorzio di solidarietà affini>.
da”oltrefano.it”

Si terrà al cinema Politeama di Fano la prima di “Fuori centro”, film scritto e diretto da Sandro Fabiani, frutto di un progetto nato all’interno del centro socio educativo “L’Aquilone”, gestito dalla cooperativa sociale Casa della Gioventù di Senigallia. L’appuntamento è per venerdì 25 gennaio, alle ore 20,30. In sala saranno presenti gli autori e il regista.

Il Centro “L’Aquilone” è un servizio per persone diversamente abili in età post scolare che propone una molteplicità di percorsi indirizzati al sostegno e alla valorizzazione della diversabilità. Per realizzare “Fuori Centro” è stato svolto un grande lavoro di integrazione e sono state coinvolte oltre 200 persone tra professionisti, volontari e comparse. La stesura della sceneggiatura è stata fatta con gli attori che hanno raccontato i loro sogni, i loro desideri. Si è scoperto che i loro sogni corrispondono a ciò che per noi è la normalità, la vita quotidiana: avere un fidanzato, una famiglia, vivere e muoversi in autonomia, una serata in discoteca. Partendo da questi spunti è stata scritta una fiction che è diventata, appunto, la sceneggiatura del film “Fuori centro”.

Il film vuole affermare l’importanza della diversità come ricchezza, della libertà e del sogno come valori assoluti, imprescindibili e appartenenti ad ognuno. Racconta, inoltre, come può accadere che da una reale apertura alle esigenze dell’altro, dalla tenacia e da una solida base organizzativa possano scaturire risultati a volte insperati, come l’autonomia, traguardo di solito e difficilmente raggiungibile nella dimensione comune in cui viviamo.

Dopo la prima, la visione sarà replicata sabato 26 gennaio, alle ore 18,30, e domenica 27 gennaio, alle ore 16,30, sia al  cinema Politeama di Fano che al cinema Gabbiano di Senigallia.

da “senigallianotizie.it”

Condividi!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Fondazione Gabbiano, in quanto ente religioso, non deve ottemperare a quanto disposto
dall'art. 9 comma 2 del D.L. 8 agosto 2013 n.91, convertito con Legge 7 ottobre 2013 n. 112.
Sviluppato da NextMovie Italia Blog