Monthly Archives gennaio 2017

La battaglia di Hacksaw Ridge

La battaglia di Hacksaw Ridge

Ogni parere è lecito, ci mancherebbe. Ma questo fa un po’ sorridere. «Finalmente sappiamo come è fatto il primo film “trumpiano” dell’anno. Lo firma l’instancabile, religiosissimo Mel Gibson e narra di un fatto realmente accaduto anche se il suo tocco lo fa diventare un’opera surrealistica». Così, su “Globalist Syndacation”, il critico e scrittore Ivo Mej, e giù sfottò coloriti nei confronti di “La battaglia di Hacksaw Ridge”. Che cosa c’entri Trump e il “surrealismo” proprio non si capisce.
In realtà è a un cinema classico, deciso a farsi amare dallo spettatore, riporta invece Mel Gibson col suo nuovo film, fuori concorso a Venezia 2016 e da giovedì 2 febbraio nelle sale con Eagle Pictures ...

Leggi di più

Un altro me

UNALTROME-724x1024

Un altro me di Claudio Casazza ha aperto l’edizione 2016 del Festival dei Popoli, aprendo lo sguardo su vittime e carnefici della violenza sulle donne.
Mostrare il mostro
Nella casa di reclusione di Bollate (Milano) ha luogo il primo esperimento italiano di “trattamento intensificato” per responsabili di violenze sessuali. La camera di Claudio Casazza si colloca con circospezione all’interno del centro, aprendo una finestra su un universo disturbante, su cui è difficile soffermare lo sguardo. Giorno dopo giorno, i racconti, le osservazioni, le opinioni degli internati si intrecciano con le sollecitazioni e gli interrogativi posti dagli psicologi...

Leggi di più

Les Sauteurs

locandina

La vita di attese di un rifugiato al confine con l’Europa

Il Monte Gurugu affaccia sull’enclave spagnola di Melilla, sulla costa mediterranea settentrionale dell’Africa. L’Unione europea e l’Africa sono separate qui da un impianto di confine ad alta sicurezza, composto da tre recinzioni. I rifugiati, per lo più provenienti dalla regione sub-sahariana, vivono in un centro ai piedi del monte. Da qui sono in molti a tentare di attraversare la frontiera terrestre tra il Marocco e la Spagna. Uno di loro è Abou Bakar Sidibé, proveniente dal Mali, che in Les Sauteurs è sia il protagonista che uno dei registi...

Leggi di più

I volti della via Francigena

53537

C’è un cammino invisibile dalle grandi metropoli moderne del Nord Italia. Strade assolate, sentieri tortuosi e borghi medievali rimasti intatti nel loro arcano splendore, accolgono il viaggiatore che si avventura sull’antichissimo passo della Via Francigena, rete di collegamento che unisce la Francia alla città eterna.
Fabio Dipinto, che da Colle San Bernardo ha percorso più di mille chilometri per arrivare sino a Roma, s’introduce con la macchina da presa nella profonda umiltà che richiede l’accoglienza tra le pendici dei colli toscani e le risaie valdostane, nascosta dietro la frettolosa dimenticanza dell’epoca contemporanea...

Leggi di più
Fondazione Gabbiano, in quanto ente religioso, non deve ottemperare a quanto disposto
dall'art. 9 comma 2 del D.L. 8 agosto 2013 n.91, convertito con Legge 7 ottobre 2013 n. 112.
Sviluppato da NextMovie Italia Blog