Monthly Archives settembre 2016

Frantz

fantz-poster

La Guerra è finita. Quella del 15-18, detta la Grande. Adesso non rimane che contare i morti, ma soprattutto abituarsi all’idea di aver perso un figlio, un fratello, un amico. Sono i giovani ad averne fatto le spese, come in tanti hanno scritto nel corso del tempo. Anna (Paula Beer) è una di queste persone: Frantz, suo promesso sposo, è rimasto ucciso dai francesi. All’improvviso però arriva uno sconosciuto, Adrien (Pierre Niney), il quale si presenta alla famiglia di Frantz come un caro amico del giovane defunto. Ma per quale motivo è venuto fin lì? Che intenzioni ha?

Tutte domande che di primo acchito sfiorano i cari, che subito però devono arrendersi al fascino di questo ragazzo che ha per lo meno il merito di aver portato sollievo ed un pizzico di serenità in più in quella ...

Leggi di più

Café society

cafe_society

Puntualmente, come ogni anno, torna nei cinema quel geniaccio di Woody Allen, quest’anno particolarmente in forma, con un’opera dalla quale emerge tutta la sua malinconia e la sua totale mancanza di speranza nei confronti della vita.
Anche solo per l’immensa prolificità alla sua veneranda età, è impossibile non amare Woody Allen o per lo meno non considerare ogni suo nuovo lavoro come un appuntamento al cinema imprescindibile, come un’immancabile visione: Café Society non fa assolutamente eccezione, anzi diventerà uno dei picchi della carriera dell’autore newyorkese nel corso del XXI secolo.

L’affresco che Allen vuole porre all’attenzione dello spettatore è anche tra i più malinconici da lui messi in scena: diventa palpabile una crescita della propria disillusione nei c...

Leggi di più

La vita possibile

poster-vita-possibile-la

Una pellicola amara, drammatica, lenta ma, commovente. Il film narra le vicende di Valerio (Andrea Pittorino) e di Anna (Margherita Buy) una madre succube e maltrattata dal marito e di un figlio impaurito dalla sua vita (im)possibile…

La Vita Possibile foto film 2

Il regista Ivano De Matteo ha giocato molto con il momento sociale in cui viviamo, ma pure questo fa parte del genio; un film sulla speranza che trova forza nelle donne, nel sesso femminile succube dei soprusi di quel marcio bestiale che occupa, purtroppo, l’umanità. Bravo e lucido nel descrivere l’umore infranto di Valerio, un figlio con un carattere chiuso e pieno di odio, a cui manca una figura maschile che ritrova in un vecchio ex giocatore di calcio Mathieu (Bruno Todeschini), ecco pure lo sport usato come metafora di vita.

La forza del film, ol...

Leggi di più

Questi giorni

questi-giorni_locandina

Ultimo film italiano in concorso a Venezia 73, Questi Giorni di Giuseppe Piccioni con Marta Gastini, Laura Adriani, Maria Roveran, Caterina Le Caselle, Margherita Buy e Filippo Timi. La pellicola è ispirata al romanzo inedito Color Betulla Giovane e orbita attorno le vite e le illusioni di quattro ragazze, le loro incertezze e le inquietudini che dovranno affrontare.

Quattro ragazze intraprendono un viaggio per accompagnare la loro amica Caterina in Serbia, lavorerà a Belgrado, e le ragazze, chi tra esami, tesi e saggi, si prenderanno tre giorni di silenzio dalle loro problematiche, chi più serie di altre.

Caterina è una persona molto determinata ma non sicura di sé, delle sue possibilità, indecisa sul presente e smarrita, sconfitta da una personalità opaca, che non le fa prendere p...

Leggi di più
Fondazione Gabbiano, in quanto ente religioso, non deve ottemperare a quanto disposto
dall'art. 9 comma 2 del D.L. 8 agosto 2013 n.91, convertito con Legge 7 ottobre 2013 n. 112.
Sviluppato da NextMovie Italia Blog