Monthly Archives settembre 2014

La buca

labuca

Non si può abbracciare il cinema di Daniele Ciprì se prima non si è disposti ad abbattere la quarta parete e a prescindere da quella esigenza di naturalismo, sia formale che contenutistico, che permette sì di cibarsi di bocconi di realtà, ma non lascia sul palato un sapore insolito, nuovo, immediatamente riconoscibile.

Per accedere, senza filtri, a un linguaggio espressivo che passa attraverso la citazione e la sua rielaborazione poetica, occorre anche schierarsi non dalla parte della parola, oggi sopravvalutata, ostentata e sempre più ridondante, ma del corpo, che attraverso lo scatenamento e movimenti insistiti ai limiti dell’accelerazione, rimette in primo piano l’attore, che diventa il simbolo di un racconto scevro di ogni sovrastruttura.

Il ricciolo della matita del regista si...

Leggi di più

La nostra terra

Leggi di più

Un ragazzo d’oro

Leggi di più

Barbecue

barbecue

Gli amici di vecchia data a volte, col passare degli anni, diventano proprio come una famiglia surrogata, cioè ingombranti, ripetitivi e prevedibili: in una parola, noiosi. Soprattutto quando si divide con loro una serie di riti e appuntamenti e si è giunti a un punto di crisi nella propria vita. Questo è quel che accade ad Antoine quando, esattamente all’età di 50 anni portati benissimo, lo colpisce un infarto .

Fino ad allora ha condotto una vita sana, ha una bella moglie che ignora le sue molte avventure, nessun problema economico, e si è goduto i barbecue e le vacanze con gli amici...

Leggi di più
Fondazione Gabbiano, in quanto ente religioso, non deve ottemperare a quanto disposto
dall'art. 9 comma 2 del D.L. 8 agosto 2013 n.91, convertito con Legge 7 ottobre 2013 n. 112.
Sviluppato da NextMovie Italia Blog